Quando il gruppo Musica Elettronica Viva fu fondato a Roma (in una vecchia
fonderia a Trastevere) nel 1966,Frederic Rzewski dichiarò che non avrebbe
più suonato il pianoforte ...
Al suo posto aveva un pezzo di vetro (circa 60x40 cm) tagliato a forma di un
pianoforte a coda (visto dall’alto) che aveva posizionato su una piccola
struttura a quattro zampe e a cui aveva collegato dei microfoni a contatto.
Il suo stridere, graffiare e tamburellare su questo fantastico strumento ha dato
a MEV il suo suono più distinto. La mia idea è quella di presentare un
oggetto di vetro simile che, invece di essere suonato, suonerà esso stesso,
facendo emergere la musica come per magia dal vetro...
Un ricordo per il 50 ° anniversario di questo gruppo fondamentale che ha
contribuito a rendere la "live-electronic-music" un movimento artistico
mondiale.

MEV'S GLASS PIANO
ALVIN CURRAN (USA/Italia), compositore americano nato nel 1938, è
unanimemente considerato una delle figure fondamentali della musica
sperimentale degli ultimi 50 anni.
Co-fondatore, con Frederic Rzewski e Richard Teitelbaum, di MEV-Musica
Elettronica Viva, uno dei primi e più importanti ensemble di improvvisazione
in ambito contemporaneo. Democratico, irriverente e tradizionalmente
sperimentale, Curran fa musica per differenti occasioni. Composizione,
improvvisazione, ricerca sonora, installazioni, performance su piccola,
grande e grandissima scala, opere radiofoniche: ogni campo della ricerca
sonora è stato toccato da Alvin Curran nel corso di una carriera
ultracinquantennale.
La sua musica abbraccia tutte le contraddizioni (composizione
/improvvisazione, tonalità/atonalità, massimalismo/minimalismo) in un
incontro sempre vitale e dialettico.
Residente a Roma dal 1966 ed equamente diviso tra Italia e Usa nei
successivi decenni, Curran è stato anche, fino al 2006, professore di musica
al Mills College in California.

SALA SANTA RITA
da mercoledì 25 Novembre a sabato 5 Dicembre - dalle 15 alle 19
Domenica e Lunedì Chiuso
INAUGURAZIONE : martedì 24 Novembre, ore 19.00