Quest'opera risponde alla suggestione indotta dalla forma e dai volumi dello
spazio della Sala Santa Rita. Il suono prodotto da un altoparlante per le
basse frequenze genera vibrazioni che si accordano con le risonanze
dell’ambiente e che vengono trasmesse ad un sistema di luci laser. Quello
che ne risulta è una sorta di pittura luminosa, che attraverso rifrazioni e
moltiplicazioni, ridisegna una versione “sonora” dello spazio, in cui lo
spettatore può immergersi.
RED LINES
PETRI KULJUNTAUSTA (Finlandia). Compositore, musicista, artista
sonoro, storico della musica elettronica. Ha composto musica digitale per
film sperimentali, video arte, arte visiva e danza. Ha realizzato progetti e
installazioni sonore in musei, gallerie e sale da concerto. Le sue opere sono
state eseguite in numerosi paesi europei, in Australia, Messico e Stati Uniti.
Ha inciso per etichette europee, australiane e nord americane.
Nel 2005 ha vinto il Premio Statale d'Arte, concesso dal governo finlandese
all’artista maggiormente distintosi in ambito nazionale.
La sua composizione “Charm of Sounds”, contenuta in un CD-rom custodito
all’interno della navicella spaziale Titan IVB/Centaur, dopo essere partita nel
1997 dal Kennedy Space Center, ha raggiunto, il 14 gennaio 2005, Titano, la
luna del pianeta Saturno, dopo un viaggio di 4.000 milioni di chilometri nello
spazio durato 8 anni.
Fra le sua attività quella di storico della musica sperimentale dei paesi
scandinavi è documentata in tre libri, l’ultimo dei quali, ''First Wave'' sulla
storia della musica elettronica finlandese, è stato pubblicato in lingua inglese
nel 2008.
Nel 2000 ha lavorato presso la City University di Londra, Dipartimento di
Musica/Composizione e correntemente tiene corsi su Sound Art, Musica
Elettronica e Paesaggio Sonoro presso l'Università di Arte e Design di
Helsinki ed il Teatro Accademia, in Finlandia.
SALA SANTA RITA
da mercoledì 14 a sabato 24 Ottobre - dalle 15 alle 19
Domenica e Lunedì Chiuso
INAUGURAZIONE : martedì 13 Ottobre, ore 19.00