“In una terra lontana, dietro le montagne Parole, lontani dalle terre di Vocalia
e Consonantia, vivono i testi casuali. Vivono isolati nella cittadina di Lettere,
sulle coste del Semantico, un immenso oceano linguistico.”

MOBILE
MARCELLO LIBERATO (Italia), musicista, artista sonoro. Dal 2000 al 2002
ha suonato musica elettroacustica improvvisata e nello stesso periodo ha
sonorizzato film in super8 e 16mm di diversi cineasti romani.
Dal confluire di queste esperienze nasce nel 2002 "Pensiero Cinematico",
laboratorio interdisciplinare di artigianato visivo, sonoro e teatrale.
Dal 2001 al 2003 collabora con "Curva chiusa" di A. Mendizabal e C. Blazen
(concerti in bicicletta per musica in movimento). Nel 2005 registra il progetto
Coincidenze, assieme ad altri 15 artisti romani.
Dal 2006 al 2008 realizza diversi lavori in ambiti di ricerca legati
all'interazione fra suono, ambiente, visione. Prende parte al laboratorio di
improvvisazione musicale presso il centro diurno "L'Isola che c'è" e all'evento
"Elastique; gioco di tensioni fra corpi e suoni" (performance di danza, musica
e video), presso il "Brancaleone" a Roma, a cura di FestArte.
Dal 2006 ad oggi realizza diverse istallazioni sonore, concerti e performance
di cinema espanso, tra cui "Suoni Comuni/Elkar Rek", settimana di incontri,
concerti e letture sul paesaggio sonoro e musica ambientale,
"Sgocciolatoio", istallazione sonora con acqua e luce, realizzata per il festival
di ERTZ 07 ad Arteleku e per la prima edizione di VISITAZIONI, Roma 2014,
"Concerto Subacqueo" a Bera ed a Lazkao, per il festival di nuove musiche
ERTZ e "LaberintOido", alla mostra internazionale di installazioni sonore
"Tabakalera Suena", Donostia.
Dal 2005 al 2015 partecipa al Cucinema.
Dal 2005 realizza dei laboratori musicali sulla costruzione di strumenti con
materiai riciclati, presso scuole elementari, medie e superiori.
Dal 2010 collabora al progetto "Natural_Mente" presso l'ex Orto Botanico di
Genzano, dove ha dato vita al "Parco dei Suoni" realizzando una fontana
sonora ispirata ad uno strumento tradizionale giapponese, il Suikunkutsu.
Attualmente prosegue con lo studio di strumenti musicali azionati da vento ed
acqua (arpe eoliche, gocciolatoi, Shishi-Odoshi ecc.).
CORTILE DEL TEMPIO DI APOLLO IN CIRCO
da mercoledì 18 a venerdì 27 Novembre - dalle 8 alle 18.30
Sabato e Domenica Chiuso
INAUGURAZIONE : martedì 17 Novembre, ore 18.00